Aldo Aytano
Lucca

Tel. +39 349 3620809
E-mail:info@aytano.net

Aldo Aytano secondo Daniele Luti (2004)

Le opere presentate da Aldo Aytano a "Murabilia", una manifestazione che è lettura poetica e metanaturalistica del cerchio alborato, quasi una carezza alla città sommersa nel suo acquario architettonico, hanno un elemento comune: l'albero. È questo l'elemento che caratterizza l'inserimento di un pittore in una mostra mercato dove non si vendono quadri, ma piante e fiori frutto della paziente ricerca e sperimentazione degli addetti al giardino.
Testo completo

Aldo Aytano secondo Guglielmo Petroni

E' raro, di questi tempi d'interpretazione "eccessiva" della realtà e dei linguaggi pittorici, trovare un artista che esprime nella forma e nella rappresentazione della realtà, una delicatezza gentile. E' questa particolare ricerca di sfumature e di forme trasfigurate, senza essere deformate, che rende suadenti ed intellettualmente seducenti questi paesaggi.
Testo completo

Aldo Aytano secondo Daniele Luti (1989)

L'oggetto d'amore, come si percepisce immediatamente, sono i paesaggi della Toscana, fra la Lucchesia e la Maremma pisana, con fresche tensioni verso bocca d'Arno, quasi memoria archeologica di antichi carmi; ma il viaggio che ci viene proposto non appartiene ad una lettura sentimentale, vibrante di una realtà concreta: è un iter nichilista nel proprio io alla ricerca di impressioni antiche, di suggestioni rapite forse molti anni fa e gelosamente custodite nel proprio scrigno psichico.
Testo completo

Aldo Aytano secondo Mario Bucci (Dicembre 1978)

Prima di dipingere, di disegnare, un artista deve amare, studiare, osservare con infinita dedizione l'oggetto, il paesaggio, la figura che vuole ritrarre: altrimenti si potrà anche avere un quadro corretto, un disegno preciso dal punto di vista tecnico, artigianale, ma non un fatto d'arte, un riflesso sfaccettato, distillato di un lirico stato d'animo.
Testo completo